Mensa aziendale con catering: HACCP?

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Mensa aziendale con catering: HACCP? --> M2330

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Mensa aziendale con catering: HACCP?. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Mensa aziendale con catering: HACCP?

Ciao ritengo di si . Seppur semplicato dal fatto che avviene la sola mera somministrazione degli alimenti . Ma credo che debba essere effettuata con cadenza decisa dall'estensore un controllo sulle modalità di trasporto dei pasti .

Ritengo  che  non fissando l'allegato al Regolamento  (CE) 852 /2004  precisi valori termici  , sopratutto per gli alimenti deperibili cotti da consumarsi caldi , possa essere preso a riferimento (in quanto non entra il conflitto nel caso di specie )  colla piu recente normativa comunitaria  il penultimo comma dell'articolo 31 del D.P.R  n°327 del 26.03.1980  ,il quale prevede per questa tipologia di alimenti  una conservazione  ad una temperatura oscillante  tra i più 60  e 65 c°  .

Per le altre derrate alimentari (non sottoposte ad ulteriori trattamenti)  utili indicazioni  possono essere  raccolte dagli allegati al DPR 327/80 che disciplinano i valori termici  da rispettare  durante il trasporto . In loro mancanza  dalle indicazioni apposte in etichetta dal cosiddetto OSA (Operatore del settore alimentare) e ancora dalle usuali regole di precauzione commerciale .

Faccio ancora rilevare che il DPR 327/80  (Non abrogato) va disaplicato  per prevalenza del diritto comunitario  su quello nazionale  quando disciplina aspetti gia contemplati dal DPR 327/80 (Regolamento di esecuzione della Legge n°283 del 30.04.62).

Per quanto concerne l'aspetto sanzionatorio  la mancata applicazione di procedure HACCP  a norma dell'articolo 5 del Regolamento (CE) 852/04  e sanzionata amministrativamente dal DL.gvo 193 articolo 6 . Lo stesso articolo 6 sanziona la mancata attuazione delle procedure descritte nelle procedure HACCP. (Ad esempio  e stato scritto che mensilmente  viene effettuato un controllo sulla temperatura di trasporto  e manchi la documentazione  che rendiconti dell'effettiva attuazione della rilevazione) .

Per concludere , nei casi piu eclatanti (Ad esempio temperatura di trasporto a 40 c° di pasti caldi) può configurare l'ipotesi contaravvenzionale (Di competenza della Procura della Repubblica)  di cui all'articolo 5 lettera B della legge n°283/62 , il quale sanziona le cattive modalità di conservazione della sostanza alimentare . Il tutto a prescindere  da eventuali fenomeni alterativi o degenarativi  della sostanza alimentare .

 

 

 

 



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

decreto presidente repubblica n° 327 26 03 1980, alimenti, alimentare, temperatura trasporto, valori, legge, controllo, operatore settore alimentare, haccp, regolamento ce n 852 2004, etichetta, conservazione, modalita conservazione, cotto, trattamento, temperatura, abrogazione

Discussioni correlate (versione beta)








IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.