Utilizzo corretto della denominazione Nasello o Merluzzo

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Utilizzo corretto della denominazione Nasello o Merluzzo

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Utilizzo corretto della denominazione Nasello o Merluzzo, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno a tutti,

scrivo perchè vorrei chiarire una perplessità che ho. Se prendo in mano il D.M. 31 Gennaio 2008 - Denominazione in lingua italiana delle specie ittiche di interesse commerciale, leggo che a molte specie di "merluccius" corrisponde la denominazione "nasello o merluzzo".

Ad esempio: "merluccius hubbsi" corrisponde a "nasello o merluzzo atlantico".

Al che ne deduco che di merluzzo si stia parlando.

Mi imbatto però in un articolo de Il Fatto Alimentare intitolato Scrivere “Filetti di merluzzo” sull’etichetta non basta. Secondo l’Antitrust bisogna indicare anche la zona di pesca per capire meglio l’origine e la qualità che riporta il parere dell'Antitrust, secondo cui non sarebbe corretto parlare di "merluzzo" se non in riferimento alla specie "merluccius merluccius".

Ora mi chiedo: secondo voi il contendere starebbe nell'omissione del termine "atlantico"? Oppure ritenete sia nell'utilizzo del termine "merluzzo" in luogo di "nasello"? (ma il succitato Decreto Ministeriale recita "merluzzo o nasello").

E, ancora, questo vale esclusivamente per i prodotti della pesca o vale anche per le preparazioni gastronomiche a base di pesce (es. filetto di merluzzo panato)?

Lo chiedo perchè la soluzione proposta dall'Antitrust è l'indicazione della zona di cattura sul fronte della confezione, ma la zona di cattura non è un'indicazione prevista per le preparazioni gastronomiche...

Qualcuno sarebbe in grado di chiarirmi la cosa?

Un grazie in anticipo a tutti per il contributo.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Utilizzo corretto della denominazione Nasello o Merluzzo
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao alemar78,

interessante ed attuale questo argomento.

Riguardo al primo punto io direi che non si stia parlando di merluzzo in quanto "merluzzo" (o "nasello") è la denominazione italiana della sola specie Merluccius merluccius (D.M. 31/01/2008 fino all'aggiornamento del 19/11/2012).

Gli altri merluccidi, invece, sono "merluzzo sudafricano", "merluzzo atlantico", ecc. ma non "merluzzo" perchè sono specie diverse dal Merluccius merluccius con caratteristiche morfologiche differenti, visibili più o meno facilmente (es. colore interno bocca e peritoneo) e originarie di zone FAO di pesca differenti.

Considerando l'articolo de Il Fatto alimentare, io penso proprio di sì: il contendere starebbe nell'omissione del termine atlantico.

Se la denominazione di vendita un prodotto congelato, preparato, ecc. contiene solo il termine merluzzo ed invece guardando la lista ingredienti si notano altre specie rispetto al Merluccius merluccius è almeno un minimo ingannevole.

A mio avviso bisognerebbe specificare es. "Bastoncini di merluzzo atlantico" oppure "Bastoncini panati di nasello del Pacifico" se effettivamente sono quelle le specie utilizzate e che compaiono nella lista ingredienti magari in piccolo sul retro-pack.

E' ovvio che il consumatore medio tra un prodotto la cui denominazione di vendita contiene solo la parola "merluzzo" e uno che contiene la parola "merluzzo australe" preferisce la prima per uso e abitudine; credendo che il merluzzo sia un prodotto geograficamente più vicino, magari Mediterraneo. Ed è per questo motivo commerciale secondo me che il più delle volte compare solo merluzzo o nasello anche se non si tratta di Merluccius merluccius.

Io penso che, nel breve periodo, anche per le preparazioni la normativa andrà a valorizzare la trasparenza delle informazioni date al consumatore che se vogliamo ci sta, è giusto. E' anche un discorso di tracciabilità se vogliamo.

E poi, guarda caso, il Merluccius merluccius è la specie più costosa tra i merluccidi.

Ciao,

Marco


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie Marco per la risposta.

Non condivido molto quello che dici sul consumatore medio; nel senso che io, almeno relativamente al pesce, mi ritengo tale e non sarei in grado di scegliere il più pregiato sulla base dell'indicazione o meno di "atlantico", "nordico", etc.

Quindi se anche lo scopo fosse quello di "ingannare" il consumatore, non so fino a che punto ci si riuscirebbe così! Comunque, questo è solo un parere personale.

Mi trovo invece d'accordo sul fatto che effettivamente si possano dare informazioni più chiare ed allora ci sta che si integri la denominazione generica merluzzo con altri termini, come ad esempio "atlantico" se del caso.

Di sicuro trovo che la soluzione proposta dall'Antitrust non sia efficace e qui concordo con il parere di Eurofishmarket: indicare la zona FAO sul fronte che chiarezza maggiore darebbe?

La mia domanda però è leggermente più complessa: stante la normativa attuale sull'etichettatura, nelle preparazioni gastronomiche non è necessario mettere nè il nome scientifico, nè la zona di cattura.

Anzi, a ben vedere l'allegato VII parte B numero 5 del Reg. CE 1169/2011 rende in molti casi le informazioni necessarie ancora più generiche.

Pertanto, tenendo per buono il tuo esempio dei "Bastoncini di pesce", tale denominazione non prevede che venga indicato negli ingredienti quali pesci siano utilizzati. Pertanto viene meno anche l'eventuale indicazione sull'eventuale merluzzo presente.

Qualora invece si parli di "Bastoncini di merluzzo", la cosa si complica e a mio avviso c'è un po' di confusione: se teniamo per buono il parere dell'Antitrust (indicazione zona FAO), non sarebbe necessario indicare il fatto che tale merluzzo sia atlantico, nordico, etc se non su base volontaria.

Tuttavia però, poichè il campo di applicazione della normativa sull'etichettatura dei prodotti ittici non comprende le preparazioni gastronomichesi non potrà essere obbligatorio nemmeno indicare la zona FAO...a meno che tale normativa non cambi....e quindi, allo stato attuale, cosa bisogna fare?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao alemar78 e Buon Natale!

Allo stato attuale, io specificherei la specie in ogni caso.

Per considerare invece tutti gli altri aspetti che hai giustamente preso in esame, dovrei riprendere attentamente la normativa ed è quello che farò.

Se hai news dimmi pure.

Ciao,

Marco


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

merluzzo, nasello, consumatore, base, scienze tecnologie alimentari, pesche, prodotto, preparazione gastronomica, elenco ingredienti, alimentare, etichetta, qualita, tracciabilita, prodotti ittici, ingrediente, confezione, sicuro, congelato

Discussioni correlate