Apertura di una Macelleria di Carne Equina

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Apertura di una Macelleria di Carne Equina

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Apertura di una Macelleria di Carne Equina, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno a tutti,

volevo chiedervi se qualcuno è a conoscenza di qualche legge in particolare per l'apertura di una macelleria equina. Io conosco leggi abbastanza datate, volevo sapere se vi siete imbattuti in un'esperienza del genere. 

Vi ringrazio tutti.

Ciao


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Apertura di una Macelleria di Carne Equina
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

LEGGE 21 dicembre 1999, n.526
Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunita' europee - Legge comunitaria 1999.

ART. 12. (Vendita delle carni equine). 1. All'articolo 30, secondo comma, del regolamento per la vigilanza sanitaria delle carni, approvato con regio decreto 20 dicembre 1928, n. 3298, sono soppresse le parole: ",escluse le equine, che devono essere sempre vendute in spacci a parte". 2. All' articolo 3 della legge 4 aprile 1964, n. 171, come sostituito dall'articolo 1 del decreto-legge 17 gennaio 1977, n. 3, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 marzo 1977, n. 63, sono soppresse le parole: "di quelle equine e". Note all'art. 12: - Il regio decreto 20 dicembre 1928, n. 3298 reca: "Approvazione del regolamento per la vigilanza sanitaria delle carni". - Il testo vigente dell'art. 30 del succitato regio decreto, cosi' come modificato dalla presente legge, cosi' recita: "Art. 30. - E' vietato di tenere e di vendere nello stesso spaccio carni ammesse al libero consumo e carni di bassa macelleria. L'autorita' comunale puo', invece, autorizzare la vendita nello spaccio delle carni appartenenti alle diverse specie animali". - Il testo vigente dell'art. 3 della legge 4 aprile 1964, n. 171 (Modificazioni al regio decreto-legge 26 settembre 1930, n. 1458, sulla disciplina della vendita delle carni fresche e congelate), gia' modificato dall'art. 1 del decreto-legge 17 gennaio 1977, n. 3 e dalla legge 18 marzo 1977, n. 63, come ulteriormente modificato dalla presente legge, cosi' recita: "Art. 3. - Negli spacci destinati alla vendita di carni possono essere vendute carni fresche, congelate e scongelate, e comunque preparate, conservate o confezionate, di qualsiasi specie animale, ad eccezione di quelle di bassa macelleria, che devono essere vendute in spacci a cio' esclusivamente destinati".

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie per l'interessamento,

se non ho capito male in queste righe c'è scritto che praticamente la carne equina deve essere venduta in macellerie apposite. O sbaglio?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Caro Mirko, è proprio il contrario.

Come puoi vedere, gli aggiornamenti segnalati da Antonio hanno eliminato le frasi che escludevano dalla vendita le carni equine.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie ad entrambi per le risposte.

Quindi una maccelleria prevalentemente equina può vendere anche carne suina in modeste quantità. Giusto?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

"possono essere vendute carni fresche, congelate e scongelate, e comunque preparate, conservate o confezionate, di qualsiasi specie animale".

A me pare chiaro.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

carne, legge, animale, fresco, confezionamento, quantita, carne suino

Discussioni correlate