Pubblicità ingannevole: la correttezza a "impatto zero"

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Pubblicità ingannevole: la correttezza a "impatto zero" --> M4118

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Pubblicità ingannevole: la correttezza a "impatto zero". Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Pubblicità ingannevole: la correttezza a "impatto zero"
Non mi fa certo piacere segnalare l'ennesimo caso di pubblicità ingannevole.
Stavolta si tratta di Ferrarelle e della sua campagna a "impatto zero" (raccomando la lettura del testo integrale, disponibile nel bollettino settimanale AGCM n. 6/2012 .)
Come vedrete, in questo caso si è scelto di giocare sulla indiscutibile attenzione che i temi dell'inquinamento ambientale suscitano anche nei confronti del consumatore meno attento.
Così scrive L'AGCM nelle conclusioni: In particolare, il rispetto della diligenza professionale per coloro che intendano promuovere i propri prodotti mettendo in evidenza specifiche caratteristiche ambientali, attesa la specifica e delicata tematica trattata e l’assoluta rilevanza della stessa per i consumatori, impone agli stessi di comunicare informazioni e risultati in modo veritiero e non equivoco.
- diligenza professionale: il normale grado della specifica competenza ed attenzione che ragionevolmente i consumatori attendono da un professionista nei loro confronti rispetto ai principi generali di correttezza e buona fede nel settore di attività del professionista.

Tanto per non farci mancare nulla, l'azienda in questione è certificata, tra l'altro: UNI EN ISO 9001 2000 e UNI EN ISO 14001 2004.


torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

consumatore, professionista, professionale, certificato

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.