Raffreddamento in contropressione per ottenere l'OK da FDA

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Ingegneria Alimentare --> Raffreddamento in contropressione per ottenere l'OK da FDA

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Raffreddamento in contropressione per ottenere l'OK da FDA, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno e buona Pasqua a tutti.

Volevo cortesemente chiedere se qualcuno ha esperienza e quindi informazioni sulle caratteristiche che deve avere una autoclave per esportare in U.S.A.

E' vero che se i prodotti sterilizzati non vengono raffreddati in contropressione la F.D.A. non rilascia il permesso?

La mia autoclave si raffredda dopo il ciclo di sterilizzazione "naturalmente".

Grazie a tutti in anticipo e complimeni per l'interessantissimo forum.

Giuseppe


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Raffreddamento in contropressione per ottenere l'OK da FDA
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Buonasera,

ho avuto anche io un'esperienza di questo tipo.

Posso confermare che i requisiti FDA per l'esportazione di prodotti classificati "low-acid", quindi sterilizzati sono molti stringenti, e i commissari molto "pignoli".

Per trattare l'argomento servirebbe ben più di un post.

Il problema della contropressione in raffreddamento è infatti solo 1 dei parametri da rispettare.

Comunque sia, il senso del loro regolamento è che deve essere garantita la tenuta della confezione sia durante la fase di mantenimento, che durante il raffreddamento, che potrebbe essere compromessa da una eccessiva pressione che si crea all'interno della confezione per l'aumento della temperatura.

Io dubito che la tua autoclave non fornisca della contropressione, perchè altrimenti tutti i barattoli scoppierebbero.

Normalmente la pressione viene fatta gradualmente decrescere man mano che diminuisce la temperatura.

Quindi mi informerei con il costruttore dell'autoclave o con un tecnico su come gestirla.

Personalmente dopo vari tentativi sono in attesa dell'ultima risposta di validazione del processo.

Speriamo bene!

Resto a disposizione per qualsiasi informazione.

Simone.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao simosta,

ho ricevuto anche io una richiesta per la validazione del processo, dove è possibile trovare i requisiti che citi?

Grazie!

Alfredo


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao gris.a,

in Google con FDA low acid ho trovato questo:

Acidified & Low-Acid Canned Foods (LACF) Registration > V. Common Questions And Answers Concerning Registration And Process Filing Requirements

Spero ti sia di aiuto.

Cordialmente,

trentino


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ciao gris.a,

quella consigliata da trentino è un'ottima guida generale; se giri su quel sito ne troverai anche di più specifiche per i low acid dove vengono fornite maggiori informazioni sui requisiti da rispettare.

In particolare, il regolamento da tenere in considerazione per questa categoria di prodotti è il 21 CFR 113.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie trentino e simosta delle vostre utilissime indicazioni!

 


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

autoclave, fda, requisiti, processo, temperatura, sterilizzato, confezione, validazione, sterilizzazione, parametri

Discussioni correlate