Cosa sono e come si manifestano le Intolleranze Alimentari

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Alimentazione e Nutrizione --> Cosa sono e come si manifestano le Intolleranze Alimentari --> M6239

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Cosa sono e come si manifestano le Intolleranze Alimentari. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Cosa sono e come si manifestano le Intolleranze Alimentari

INTOLLERANZE ALIMENTARI DETTE ANCHE ALLERGIE ALIMENTARI RITARDATE

In questa discussione metto a disposizione dei colleghi Tecnologi Alimentari informazioni utili sulle Allergie Alimentari Ritardate, note con il termine di Allergie IgG Mediate o, più semplicemente, Intolleranze AlimentariInfiammazioni da Cibo.

Spesso capita che cibi anche molto genuini che siamo abituati a consumarei tutti giorni “con molta frequenza”, da salutari finiscono per trasformarsi in “in veri e propri veleni”.

Ciò capita quando la mucosa intestinale per una delle tante raggioni perde la permeabilità e bricciole di alimenti entrano a contatto con il sangue e la linfa penetrando nella VENA PORTA che sarebbe la vena che trasporta il sangue ricco di nutrienti dall'intestino al FEGATO.

Il fegato è dotato nell suo inerno di speciali MACROFAGI (CELLULE DI KUPFER), cellule del sistema immunitario specializzati nel distruggere microorganismi e particelle di alimento proveniente dall'intestino. Quindi il FEGATO effettua un lavoro di DETOSSIFICAZIONE, impedendo che pezzettini di alimento non completamente digeriti ed entrati nel sangue, circolano nell'organosmo. Ma se la quantità di allergeni che arriva giornalmente al fegato è elevata, il FEGATO va in SOVRACCARICO e non cè la fa a detossificare tutto. Ne consegue che le particelle di alimento vanno a passeggio nel sangue raggiungendo qualsiasi zona dell'organismo.

Ciò attiva il sistema immunitario il quale tramite i LINFOCITI B produce le immunoglobuline IgG. Le IgG si legano agli antigeni alimentari, per poi attivare il COMPLEMENTO, il quale a cascata attiva la FAGOCITOSI da parte dei MACROFAGI. Se gli istocomposti si annidano nei vasi sanguigni della pelle , si manifesta una psoriasi o un eczema o un orticaria. Se gli istocomposti si annidano sulle cartilagini delle ginocchia, si manifesta un ARTRITE REUMATOIDE, se gli istocomposti vanno a finire a livello della mucosa dei bronchi cè il rischio di un ASMA.....e così via.

Da questo momento in poi...ogni volta che l'alimento entra in contatto con la mucosa intestinale si attiva il sistema immunitario: i globuli bianchi producono le CITOCHINE IL-6, tnf-ALFA ( dette anche INTERLEUCHINA-6 e fattore di necrosi tumorale), che aumentano la resistenza insulinica ed attivano l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene con enorme liberazione di CORTISOLO ed ALDOSTERONE.

Il cortisolo aumenta la GLICEMIA, mentre l'ALDOSTERONE aumenta la RITENZIONE IDRICA. Il risultato finale è il SOVRAPESO con tendenza ad ingrassare con corpo rigonfio di liquidi, più gli eventuali sintomi infiammatori cronici che possono manifestarsi.Combattere l'INTOLLERANZA ALIMENTARE significa in primis riacquistare la piena funzionalità dell'intestino, del fegato e dei reni; inoltre abbassando i livelli infiammatori dell'organismo, si tende a perdere più facilmente GRASSO e LIQUIDI CORPOREI migliorando l'aspetto e la performance.

Infine tendono a sparire quei sintomi tipici dell'intolleranza che vanno dal mal di testa, alla debolezza...per giungere alle vere e proprie malattie infiammatorie croniche.

L'INTOLLERANZA ALIMENTARE si individua con analisi non convenzionali, tipo il DRIA TEST oppure IL recaller-programm. Una volta individuato l'intolleranza, bisogna combattarla attraverso una dieta a ROTAZIONE e l'impiego di alcuni integratori: olio di ribes nero, olio di pesce, olio di perilia, MANGANESE, ZINCO, RAME, MAGNESIO, SELENIO, ESTRATTO DI CARDO MARIANO, estratto di semi di Pompelmo, carciofi, estratto di Betulla (per i reni).

Tecnologo Alimentare

Dottor Liborio Quint



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

alimenti, intolleranza alimentare, liquido, intolleranza, allergie alimentari, livello, sintomatologia, tecnologo alimentare, zinco, alimentare, dieta, carciofi, genuino, lavoro, glicemia, semi, nutriente, integratore, permeabilita, quantita, ritenzione, analisi, pompelmo, microrganismo, resistenza, grassi

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.