Ancora sul cattivo stato di conservazione

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Ancora sul cattivo stato di conservazione --> M3712

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Ancora sul cattivo stato di conservazione. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Ancora sul cattivo stato di conservazione
Nella sentenza della Cassazione che ho appena inserito in Food news si legge:
... colpevole del reato di cui all'articolo 5, lettera b) Legge 283\62 perché, quale titolare di un panificio – biscottificio, deteneva per la vendita tarallucci all'olio d'oliva in cattivo stato di conservazione in quanto irranciditi.
 
Con tutto il rispetto per la Suprema Corte, è il caso di ricordare che l'ampiamente citato art. 5 lettera b) della 283/62 NON riguarda lo "stato" del prodotti bensì, appunto, quello delle modalità di conservazione del prodotto..
Così, infatti, la stessa Cassazione:
" … ai fini della configurabilità della contravvenzione prevista dall'art. 5, lettera b) L. n. 283/62, lo stato di cattiva conservazione, potendo concernere sia le caratteristiche intrinseche che le modalità di conservazione del prodotto, riguarda tutte quelle situazioni in cui le sostanze, pur potendo essere ancora genuine e sane, si presentano mal conservate e cioè preparate, confezionate e messe in vendita senza l'osservanza delle prescrizioni dirette a prevenire pericoli di una precoce alterazione, contaminazione o degradazione intrinseca del prodotto."
 
E' pur vero che si tratta di un "errore" assai frequente, ma, proprio per questo, è opportuno che i tecnologi alimentari (almeno loro) non ci caschino.
 
(cfr. Reati alimentari: il "cattivo stato di conservazione" ) 
 
saluti
alf


torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

legge 30 aprile 1962 n 283, prodotto, conservazione, legge, modalita conservazione, confezionamento, alimentare, degradazione, irrancidito, alterazione alimenti, olive, genuino, tecnologo alimentare, contaminazione

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.