Grappa - denominazione riservata italiana

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Grappa - denominazione riservata italiana --> M3232

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Grappa - denominazione riservata italiana. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Grappa - denominazione riservata italiana
Di seguito il testo della mail inviata a linea verde:

Gentile redazione,

mi e' stato segnalato che, nella puntata del 4 settembre 2011, la conduttrice, parlando di distillati ungheresi, abbia utilizzato il termine "grappa".

Orbene, non e' difficile verificare (D.P.R. 16.7.97 n. 297) che il termine grappa e' riservato "esclusivamente all'acquavite di vinaccia ottenuta da materie prime ricavate da uve prodotte e vinificate in Italia, distillate in impianti ubicati nel territorio nazionale, e rispondente alle prescrizioni contenute nel presente regolamento."

Sarebbe opportuno che chi parla in trasmissioni ad ampia diffusione possedesse un minimo di preparazione (o, comunque, si documentasse), onde evitare di aumentare il tasso di disinformazione che gia' grava sul consumatore italiano.

Grazie dell'attenzione.

Alfredo Clerici
tecnologo alimentare


INVITO I COLLEGHI A FARE ALTRETTANTO!


torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

grappa, distillati, impianto, materia prima, consumatore, uva, verifica, alimentare

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.