Anisakis in pesce crudo

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Anisakis in pesce crudo --> M6935

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Anisakis in pesce crudo. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Anisakis in pesce crudo

Buongiorno a tutti. Da quanto ho letto in varie discussioni del sito qui c'è gente veramente competente, e  spero possiate aiutarmi su una questione che mi sta creando confusione. Spero sia corretto postare la mia domanda in questa discussione.
Appurato (se ho ben capito) che in un ristorante per servire pesce crudo è necessario a monte il processo di abbattimento con surgelazione (fatto in sede o fatto dal fornitore), una volta scongelato il prodotto, per quanto tempo è possibile conservarlo per la somministrazione prima di doverlo considerare a rischio e quindi da cestinare? Ho preso anche un manuale di corretta prassi igienica per studiare la procedura corretta, ma ancora non sono sicuro di aver interpretato bene alcune tabelle:

  • in una tabella definita "Condizioni di temperatura durante la conservazione degli alimenti", indica nella temperatura di fusione del ghiaccio (dopo un trattamento di refrigerazione a -20°C per 24 ore) la Tmax per la conservazione di prodotti della pesca che vanno consumati crudi o praticamente crudi
  • in un altra tabella definita "Temperature e tempi di conservazione consigliati per semilavorati e prodotti finiti", elenca invece le seguenti voci:
  1. Pesce fresco - intero sotto ghiaccio o porzionato s.v. - conservazione a +2°C per massimo 7 giorni
  2. Pesce fresco abbattuto - crudo, mondato, sottovuoto e abbattuto - -18°C per massimo 30 giorni
  3. Prodotti decongelati - +4°C per 24 ore

Questo vuol dire che il pesce da servire crudo una volta scongelato può essere conservato per una giornata? Quindi i ristoranti che inseriscono nel menù tartare, carpacci e simili ogni giorno devono cestinare parte delle loro derrate se non utilizzate? 
Oppure l'ultima voce in tabella è riferita a prodotti della congelazione in generale, e non della surgelazione del pesce, e per il pesce abbattuto decongelato invece valgono le "regole" del pesce fresco, e quindi con una conservazione a 0°C può essere conservato prima della somministrazione anche 7 giorni?

Vi ringrazio già adesso per eventuali risposte. 



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

conservazione, temperatura, pesce fresco, ghiaccio, ristorante, scongelato, surgelazione, scienze tecnologie alimentari, fornitore, pesche, processo, igienico, porzionato, semilavorato, sicuro, trattamento, pesce crudo, prodotto, alimenti

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.