HARPC - Hazard Analisys and Risk Based Preventive Controls

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> HARPC - Hazard Analisys and Risk Based Preventive Controls --> M8591

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo HARPC - Hazard Analisys and Risk Based Preventive Controls. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: HARPC - Hazard Analisys and Risk Based Preventive Controls

Buongiorno.

Confermo che la FDA ha emanato la normativa in parola che richiede l'adozione di Pratiche, Processi e Procedure che si conformino all'impostazione prevista dai Protocolli HARPC.

Confermo altresì che il Corso non e' obbligatorio. Lo dico dopo aver letto i Commenti della FDA a domanda specifica e dopo aver parlato con uno Studio di Avvocati Americani specializzati nelle normative di importazione di alimenti, cosmetici e medicinali negli Stati Uniti d'America.

Il Preventive Controls Qualified Individual (PCQI) cui si fa riferimento puo' essere persona esterna all'azienda oppure puo' essere persona interna all'azienda, ma che abbia maturato un'esperienza di lavoro e/o che abbia una educazione tecnica adeguata per poter comprendere ed applicare i Protocolli HARPC.

Da ultimo, sottolineo il fatto che il nuovo insieme di Procedure rileva in sede di Ispezione FDA agli impianti produttivi e non cambia alcunché nelle procedure di importazione di alimenti negli Stati Uniti. Di conseguenza, una azienda che ancora non si sia adeguata a tale Standard, puo' tranquillamete continuare a esportare in USA.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

fda, lavoro, processo, importazione alimenti, ispezione, alimentare, impianto

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.