Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.taff.biz/home/index.php on line 374 Reg. 2073/2005: Definizione Temporale di Immessi sul Mercato (by ) #M - Taff

Reg. 2073/2005: Definizione Temporale di Immessi sul Mercato

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Reg. 2073/2005: Definizione Temporale di Immessi sul Mercato --> M7124

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Reg. 2073/2005: Definizione Temporale di Immessi sul Mercato. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Reg. 2073/2005: Definizione Temporale di Immessi sul Mercato

I semilavorati (i.e. prodotti non destinati al consumatore finale) non sono soggetti all’obbligo di indicazione del periodo di durabilità (TMC / TC).

D.Lgs. n°109/1992

  • Art. 17 - Prodotti non destinati al consumatore

1. I prodotti alimentari destinati all'industria, agli utilizzatori commerciali intermedi ed agli artigiani per i loro usi professionali ovvero per essere sottoposti ad ulteriori lavorazioni nonche' i semilavorati non destinati al consumatore devono riportare le menzioni di cui all'art. 3, comma 1, lettere a), c), e) ed h).

  • Art. 3 - Elenco delle indicazioni dei prodotti preconfezionati

1. Salvo quanto disposto dagli articoli successivi, i prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni:

a) la denominazione di vendita;

...

c) la quantita' netta o, nel caso di prodotti preconfezionati in quantita' unitarie costanti, la quantita' nominale;

...

e) il nome o la ragione sociale o il marchio depositato e la sede o del fabbricante o del confezionatore o di un venditore stabilito nella Comunita' economica europea;

...

h) una dicitura che consenta di identificare il lotto di appartenenza del prodotto;

Pertanto, deduco che i semilavorati ancorché commercializzati non sono "Prodotti immessi sul mercato durante il loro periodo di conservabilità".

In soccorso, arriva la seguente definizione tratta dal Reg. (UE) n°1169/2011:

  • Articolo 2 - Definizioni

1. Ai fini del presente regolamento si applicano le definizioni seguenti:

a) le definizioni di «alimento», «legislazione alimentare», «impresa alimentare», «operatore del settore alimentare», «commercio al dettaglio», «immissione sul mercato» e «consumatore finale» di cui all’articolo 2 e all’articolo 3, punti 1, 2, 3, 7, 8 e 18, del regolamento (CE) n. 178/2002;

Reg. (CE) n°178/2002

  • Articolo 3 - Altre definizioni

8) «immissione sul mercato», la detenzione di alimenti o mangimi a scopo di vendita, comprese l'offerta di vendita o ogni altra forma, gratuita o a pagamento, di cessione, nonché la vendita stessa, la distribuzione e le altre forme di cessione propriamente detta;

Interpreto che:

"Prodotti immessi sul mercato durante il loro periodo di conservabilità" sono prodotti alimentari finiti, pronti per il consumo, dal momento che non sono più sotto il controllo diretto dell’operatore del settore alimentare che li produce fino alla data del TMC / TC.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

semilavorato, prodotto alimentare, preconfezionato, quantita, tmc, consumatore, regolamento ce n 178 2002, operatore settore alimentare, decreto legislativo 27 gennaio 1992 n 109, alimenti, prodotto non destinato consumatore finale, professionale, prodotto, prodotto non destinato consumatore, quantita netta, controllo

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.