Diventare Consulente aziendale per la Qualità

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Diventare Consulente aziendale per la Qualità

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Diventare Consulente aziendale per la Qualità, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buon giorno a tutti,

sono neolaureato in Scienze e Tecnologie Alimentari, attualmente sto svolgendo un tirocinio formativo presso un'industria che produce sottoli e sottaceti. Durante questo periodo ho potuto notare che per quanto riguarda le Certificazioni ISO, BRC, IFS, etc e tutto quello che concerne la Qualità, l'azienda si avvale di consulenze esterne.

Mi chiedevo se qualcuno di voi sa come poter diventare Consulente aziendale per la Qualità.

Che voi sappiate, occorre essere in possesso di un attestato o altro?

Grazie a tutti.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Diventare Consulente aziendale per la Qualità
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao GianMarco e ben trovato nel mondo del lavoro. Ti auguro tante soddisfazioni!

Io parlo per esperienza personale: il mio percorso di studi (ovverosia Laurea Triennale in Tecniche Erboristiche) non c'entra niente con il lavoro che sto svolgendo ad oggi (mi occupo di Gestione Qualità per un'Azienda Alimentare).

Appena arrivata non conoscevo nulla per quanto riguarda tali aspetti e mi si è aperto un mondo. Io sono stata assunta come apprendista e questo mi ha permesso di fare un percorso formativo specifico per la figura professionale che nel tempo andrò a ricoprire.

Per rispondere alla tua domanda, a mio parere tante aziende si avvalgono di Consulenti esterni in primo luogo perchè sempre aggiornati sulle novità che, anche nel settore delle certificazioni, sono frequenti e soprattutto perchè gli audit devono essere svolti da personale competente ed indipendente per quanto concerne il reparto aziendale oggetto di verifica (cit. IFS rev.06 punto 5.1.3 - Gli auditor devono essere competenti e indipendenti dal reparto oggetto di audit).

Quindi, nel momento in cui vado ad esaminare il Reparto Qualità non posso essere io a svolgere l'audit interno, ma una persona che non svolga tale compito, ma che sia comunque competente per la mansione oggetto dell'audit.

Come puoi notare, a volte è molto più semplice appoggiarsi ad un consluente esterno per essere sicuri di essere sempre aggiornati e per far svolgere gli audit interni; anche per avere un punto di vista maggiormente obiettivo di quanto possa essere un dipendente che magari ha attuato delle azioni che in fase di audit saranno esaminate.

Tali consulenti, affinchè l'audit possa essere considerato di terza parte, devono avere un'idonea formazione e, per garantire una prova oggettiva di tale requisito, sono in possesso di attestati per la qualifica di "Auditor".

Buona giornata,

pi.esse


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie mille per la risposta!!

Adesso valuterò di fare un corso per diventare Auditor.

Buona giornata!


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Buon giorno,

anch'io sono molto interessata all'argomento. Sono iscritta all'ordine dei tecnologi alimentari da Luglio 2014, ho maturato due anni di esperienza in azienda. Mi piacerebbe fare consulenza aziendale, l'iter non è molto chiaro e i corsi di auditor sono tanti.

Quindi quali sono gli enti di certificazione più affidabili?è necessario solo un corso di auditor?

Grazie


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Io sono un consulente aziendale e secondo me non esiste un vero e proprio "iter" per diventarlo. Il consulente aziendale dovrebbe essere formato più o meno specificatamente in un settore, aver fatto almeno un corso per auditor di sistemi qualità e conoscere i principali standard di certificazione. A questo punto credo che facciano più differenza le esperienze maturate e quindi il CV e non posso dire che un tecnologo debba necessariamente fare questo o quell'altro corso per diventare consulente.

Diciamo a grandi linee che il consulente deve risolvere determinati problemi: più conoscenze ed esperienze ha e più è avvantaggiato.

Conosco persone con mille corsi fatti alle spalle che però non lavorano, e persone con la terza media che hanno fatto tutta la carriera aziendale, si sono sempre aggiornati, hanno fatto qualche corso importante, si sono studiati gli standard e ora sono consulenti ricercatissimi.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

sono d'accordo con macgala.a gennaio ho seguito il corso Lead Auditor ISO9001 certificato KHC di 40 ore è stato molto difficile. a distanza di 9 mesi ancora non faccio pratica perchè non riesco  a trovare nè società nè Auditor esperti disponibili per fare affiancamento.prima trovare un Tutor esperto per  fare pratica e poi fare corsi.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

consulente, qualita, audit, certificazione, lavoro, consulenza, ifs, professionale, formazione, scienze tecnologie alimentari, certificato, tirocinio formativo, azienda settore agroalimentare, sicuro, ordine tecnologi alimentari, verifica, ente certificazione, requisiti, brc, laurea, tecnologo alimentare

Discussioni correlate