Tecnologo Alimentare: funzione di Responsabile Marketing

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Tecnologo Alimentare: funzione di Responsabile Marketing

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Tecnologo Alimentare: funzione di Responsabile Marketing, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Salve a tutti,

ho una domanda da farvi: un Tecnologo Alimentare, oltre al Controllo Qualità si può occupare anche di Marketing e pertanto può assumere il ruolo di Responsabile di Marketing?

Vorrei sapere cosa ne pensate di questo ruolo.. Secondo voi, da un punto di vista lavorativo, è richiesta come figura?

Aspetto i vostri pareri e consigli.  : )

Grazie,

Bea


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Tecnologo Alimentare: funzione di Responsabile Marketing
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:
Ciao beatec87 e benvenuta! ^__^

Tecnicamente ritengo che la risposta alla tua domanda, relativamente alla possibilità per un Tecnologo Alimentare di occuparsi di Marketing Agroalimentare, sia semplice e non lasci spazio a fraintendimenti; il comma 1 dell'articolo 2 della Legge 59/1994, che enuncio di seguito per comodità, stabilisce infatti che:

1. Rientrano nella competenza del tecnologo alimentare:

...

c) le operazioni di marketing, distribuzione ed approvvigionamento delle materie prime e dei prodotti finiti alimentari, degli additivi alimentari, degli impianti alimentari;


Uso intenzionalmente l'avverbio "tecnicamente" in quanto, in realtà, credo molto dipenda dall'indirizzo intrapreso (i.e. corsi opzionali e di indirizzo degli ultimi anni di Università, oltre ovviamente a corsi post-lauream e/o master) dal singolo Professionista. Sicuramente il fatto di disporre di un bagaglio conoscitivo tanto vasto, quanto contestualizzato all'Agroalimentare, come nel caso dei Tecnologi Alimentari (TA), costituisce un fattore di vantaggio nei confronti di altre Figure Professionali che ambiscano a cimentarsi in una disciplina indubbiamente affascinante come il Marketing Agroalimentare.

Il problema, più che altro, lo vedo nella scarsa consapevolezza, da parte di chi fisicamente si occupa di Selezione del Personale, delle potenzialità insite nei TA. Ciò, unitamente alla cronica disorganizzazione di una larga fetta di aziende agroalimentari italiane, inevitabilmente influisce negativamente sulla richiesta di tale Figura Professionale.

Per ora è tutto. Spero di aver contribuito, nel mio piccolo, a chiarire alcuni tuoi dubbi.

Prima di congedarmi, però, desidero segnalarti un ciclo d'incontri che abbiamo tenuto qualche tempo fa qui su Talkin'about Food Forum (TAFF), volto proprio a presentare la Figura Professionale di Tecnologo Alimentare; analizzando, incontro dopo incontro, i vari punti della summenzionata Legge 59/1994 e tentando di fornire una visione completa della nostra affascinante Professione.

Proprio in uno degli ultimi incontri, con l'aiuto del Dott. Alessio Marchesani, abbiamo approfondito il ruolo del TA nel Marketing e nell'ambito commerciale più in generale.

A presto!
Giulio

replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

tecnologo alimentare, alimentare, professionale, legge 18 gennaio 1994 n 59, marketing agroalimentare, qualita, additivi, materia prima, controllo, professione, sicuramente, post lauream, impianto, professionista, master, talkin about food forum, approvvigionamento

Discussioni correlate