Equiparazione Laurea in STA a quelle in Biologia e Chimica

TAFF: Talkin´about Food Forum

Sei qui: Professione Tecnologo --> Equiparazione Laurea in STA a quelle in Biologia e Chimica

Se desideri rilasciare nuove dichiarazioni, scaricare files, rispondere direttamente agli autori delle dichiarazioni presenti all'interno di questa discussione, dal titolo Equiparazione Laurea in STA a quelle in Biologia e Chimica, occorre effettuare il login, previa registrazione al Forum. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.

Oggetto:

Buongiorno a tutti,

spulciando in rete ho trovato un vecchio disegno di legge (2004) molto interessante:
Propone di equiparare, ai fini dei pubblici concorsi, la laurea in STA, ad altre più "conosciute" come chimica e biologia; inoltre ne amplia le classi di concorso a cui si può accerede.

il testo è qui:

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00091755.pdf

L'iter è fermo, perchè non è ancora iniziato l'esame di tale propposta.
Qualcuno sà cosa si potrebbe fare per "accellerare" l'iter?
 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto: Equiparazione Laurea in STA a quelle in Biologia e Chimica
provaprovaprovaprovaprova

Oggetto:

Ciao tecnologo1 e benvenuto!  ^__^

 
Ho letto il Disegno di Legge che hai segnalato e trovo l'iniziativa lodevole. Forse, però, per avere lumi sarebbe più indicato rivolgere la domanda a chi di politica se ne occupa.
 
Colgo l'occasione, comunque, per fare una considerazione. La risposta alla tua domanda potrebbe essere molto più semplice di quanto non immaginiamo: ad esempio, l'accelerazione dell'iter potrebbe essere direttamente proporzionale al numero di laureati in Scienze e Tecnologie Alimentari.
 
A tal proposito mi chiedo: da oltre un decennio è attivo l'Ordine dei Tecnologi Alimentari, ma nonostante gli anni passino inesorabili, il numero  d'iscritti all'Albo stenta a crescere... Come possiamo essere così poco lungimiranti da non cogliere che l'iscrizione di oggi altro non è che un investimento per il nostro futuro?
 
Detto ciò, l'aspetto che trovo forse più ridicolo della questione, anzi lo giudico avvilente, è che nemmeno i promotori del Disegno di Legge siano stati in grado di formulare correttamente la richiesta: <<scienze delle preparazioni alimentari e scienze tecnologiche>> ripetuto più volte è veramente una chicca.
 
Bon appétit!
Giulio

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Grazie per il benventuo Giulio!!

Riguardo alla questione del disegno di legge, penso anch'io che sia una grande opportunità per tutti i tecnologi e che quella domanda deve essere rivolta a chi di politica se ne intende. In realtà vuolevo mettere il disegno di legge a conoscenza di tutti.

Considerando che gli iscritti ai corsi di laurea in STA aumentano ogli anno, è una cosa molto strana che non si abbia lo stesso andamento fra gli iscritti all'albo. Forse dovremmo chiederci per quale motivo ciò avviene.

Saluti

Riccardo


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:
Buongiorno, che fine ha fatto la proposta di legge dell'On. M. Taglialatela per l'equipollenza della laurea in scienze e tecnologie alimentari per i pubblici concorsi? Grazie!

replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Ecco la situazione: stando alle date indicate, direi che c'è poco da sperare... E il nostro Ordine, cosa sta facendo???


 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Incredibile,  sarebbe davvero importante per noi che questa proposta di  legge venisse portata avanti, ma cosa possiamo fare ?


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Sarebbe sicuramente una possibilità di lavoro molto importante soprattutto in un momento così difficile.

voglio comunque sottolineare come in ambito pubblico siano già stati aperti "pochi" bandi di concorso per tecnologi alimentari (Cesena/Forlì) e credo ma non sono sicuro anche a Parma. Il posto riguardava l'ambito tecnico (non dirigenziale) quindi era richiesta la laurea triennale e di conseguenza non vi era l'obbligo di iscrizione all'albo.

Se passasse questo disegno di legge (ormai molto vecchio) per la nostra figura sarebbe un deciso passo di qualità a livello lavorativo, sognare non costa nulla.

Se devo essere realista, dubito che si possa riuscire nell'intento di competere (in termini burocratici ) con figure "nobili" come i veterinari, biologi o chimici. Però il fatto che se ne parli, sicuramente può essere il primo passo in avanti.

Un saluto a tutti.


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Buonasera a tutti!

 
Ho letto le vostre considerazioni, che in larga parte condivido.
Se provassimo, però, a mettere ordine nell'evoluzione temporale dell'intera faccenda, avremmo una situazione di questo genere:
 
1) Disegno di Legge d'iniziativa dei senatori Sodano Tommaso, Malabarba e Togni comunicato alla Presidenza il 04/12/2003 Equiparazione delle lauree in scienze delle preparazioni alimentari e in scienze e tecnologie alimentari alle lauree in biologia ed in chimica per l’ammissione ai pubblici concorsi (Legislatura  XIV - Disegno di legge N. 2623)
 
2) Proposta di Legge d'iniziativa del deputato Taglialatela presentata alla Camera dei Deputati il 07/07/2004 Equiparazione delle lauree in scienze delle preparazioni alimentari e scienze e tecnologie alimentari alle lauree in biologia ed in chimica per l'ammissione ai pubblici concorsi nonché alla laurea in medicina veterinaria per i concorsi relativi al controllo degli alimenti (Legislatura XIV - Proposta di legge N. 5123)
 
3) Proposta di Legge d'iniziativa del deputato Taglialatela presentata alla Camera dei Deputati il 19/06/2007 Equipollenza delle lauree in scienze delle preparazioni alimentari e in scienze e tecnologie alimentari alle lauree in biologia e in chimica per l’ammissione ai pubblici concorsi, nonché alla laurea in medicina veterinaria per l’ammissione ai pubblici concorsi per uffici relativi all’igiene e al controllo degli alimenti (Legislatura XV - Proposta di legge N. 2804)
 
A quanto pare, a giudicare dalla quantità di proposte, la sorte avversa di questa legittima richiesta sembrerebbe imputabile a fattori esterni al nostro Ordine...
 
A voi le riflessioni.
Giulio

 


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Una cosa non riesco a capire:

le 3 proposte di legge sono:

a) state scartate ? se così perchè e su quale parere ?

b) sono state dimenticate ? chiuse in qualche cassetto e mai state prese in considerazione ? se così fosse forse potremmo fare qualcosa affinchè vengano riprese e considerate ?

Omar


replyemailprintdownloadaward

Oggetto:

Scusate, ma stiamo parlando di una proposta di legge del 2007: la XV legislatura si è conclusa nel 2008, e vi ricordo che, per l'ordinamento italiano, alla scadenza della legislatura decadono tutti i disegni di legge che non sono ancora stati approvati da entrambi i rami del parlamento, quindi penso che questa proposta sia finita insieme a tante altre nel cestino del dimenticatoio.


replyemailprintdownloadaward



Parole chiave (versione beta)

legge, scienze tecnologie alimentari, laurea scienze tecnologie alimentari, laurea, alimentare, controllo, alimenti, sicuramente, albo professionale, esame, lavoro, iscrizione albo, sicuro, veterinario, quantita, ordine tecnologi alimentari, bando concorso, qualita, tecnologo alimentare, livello, igiene

Discussioni correlate