Etichettatura: conformita' al D.Lgs 109/92

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Etichettatura: conformita' al D.Lgs 109/92 --> M3144

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Etichettatura: conformita' al D.Lgs 109/92. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Etichettatura: conformita' al D.Lgs 109/92

Buongiorno a tutti,

volendo dare regole semplici da riportare in etichetta a seconda delle diverse modalità di vendita (diretta con o senza assistenza alla vendita- all'ingrosso) riporto di seguito varie situazioni.

Mi piacerebbe, insieme a voi valutarne la conformità rispetto al DLgs109.

Supponiamo che nella vendita dei prodotti si individuano le seguenti modalità:

  • prodotti non preconfezionati ai fini della vendita all’ingrosso. Le informazioni identificative sono riportate sul documento commerciale. Tale documento è unito ai prodotti cui si riferisce al momento della consegna oppure inviato prima della consegna o contemporaneamente a questa.

Il documento riporta le seguenti informazioni:

  • la denominazione di vendita;
  • l’elenco ingredienti (salvo le esenzioni);
  • la quantità;
  • il nome o la ragione sociale o il marchio depositato e la sede o del fabbricante o del confezionatore;
  • una dicitura che consenta di identificare il lotto di appartenenza del prodotto.

 

  • prodotti preconfezionati (art. 3) o preconfezionati per la vendita immediata (vendita a libero servizio senza assistenza alla vendita art. 16 comma 7):
    • DENOMINAZIONE DI VENDITA
    • L’ELENCO INGREDIENTI (salvo le esenzioni ):
    • LA QUANTITA’ NETTA O NOMINALE:
    • LA DATA DISCADENZA (DA CONSUMARSI ENTRO IL…gg, m, anno …..scritto in forma chiara) o TMC (DA CONSUMARSI PREFERIBILMENTE ENTRO IL …..)
    • IL NOME O LA RAGIONE SOCIALE O IL MARCHIO DEPOSITATO E LA SEDE(sufficiente la LOCALITA’) O DEL FABBRICANTE O DEL CONFEZIONATORE O DI UN VENDITORE
    • LA SEDE DELLOSTABILIMENTO DI PRODUZIONE O DI CONFEZIONAMENTO (può essere omessa se riportato al suo posto la bollatura sanitaria o se coincide  con lo stesso luogo della sede indicata in etichetta)
    • UNA DICITURA CHE CONSENTA DI IDENTIFICARE IL LOTTO DI  APPARTENENZA DEL PRODOTTO (Può essere omessa se la data di scadenza figura con la menzione almeno del giorno e del mese);
    • LA MODALITA’ DI CONSERVAZIONE

 

  • prodotti preconfezionati nelle fasi precedenti la vendita al consumatore (vendita a libero servizio con assistenza alla vendita art. 16 comma 7) (anche se originariamente preconfezionati - ES. confezioni sottovuoto preparate in anticipo)
    • la denominazione di vendita;
    • l’elenco ingredienti (salvo le esenzioni );
    • la quantità (“da vendersi a peso”);
    • il nome o la ragione sociale o il marchio depositato e la sede o del fabbricante o del confezionatore;
    • una dicitura che consenta di identificare il LOTTO di appartenenza del prodotto. (es. data di confezionamento);
    • Modalità di conservazione (se rapidamente deperibili)
    • Prezzo al peso
    • Data di scadenza (consigliabile ma non obbligatoria. Nel caso la data di scadenza deve essere attribuita previa attenta valutazione: es. studi di shelf life) 
    •  vendita prodotti sfusi  art. 16(anche se originariamente preconfezionati- tutti i prodotti venduti a richiesta dell’acquirente): sul cartello devono essere riportate
    • denominazione commerciale di vendita
    • ingredienti (salvo i casi di esenzione)
    • le modalità di conservazione per i prodotti altamente deperibili, ove necessario.
    • Prezzo al peso

Mi rendo conto che l'argomento è vasto e richiede una attenta interpretazione della legislazione. Confido nel vostro aiuto.

Grazie mille!!

 

 



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

preconfezionato, prodotto, modalita conservazione, elenco ingredienti, peso, data scadenza, etichetta, confezionamento, quantita, ingrediente, conforme, quantita netta, consumatore, interpretazione, shelf life, tmc, confezione, legislazione

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.