Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.taff.biz/home/index.php on line 375 Involgente protettivo: definizione e caso pratico (by ) #M - Taff

Involgente protettivo: definizione e caso pratico

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Legislazione Alimentare --> Involgente protettivo: definizione e caso pratico --> M5483

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Involgente protettivo: definizione e caso pratico. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Involgente protettivo: definizione e caso pratico

Domanda: perché sull'etichetta è indicato anche il peso della tara?

Ciò non avrebbe molto senso se il produttore volesse avvalersi delle considerazioni (per me non condivisibili) secondo cui alcuni “involgenti protettivi” non rientrano nel concetto di tara.

Spulciando ho trovato che:

La vendita all'ingrosso delle merci, il cui prezzo sia fissato per unita' di peso, deve essere effettuata, da chiunque, a peso e al netto della tara, salvo che si tratti di prodotti che possono essere venduti a pezzo o a collo a norma dell'articolo 6, lettera c). Sugli imballaggi utilizzati per i suddetti prodotti venduti a peso netto deve essere riportato esternamente, anche a mezzo di etichettatura, in aggiunta alle indicazioni previste dalle norme in vigore, il peso dell'imballaggio stesso.

Si tratta proprio della legge 441/81 (primo comma dell'art. 3) da cui tutto è partito.

Altra domanda: chi ti ha venduto la merce è solo un commerciante o è anche il produttore? Se così non è, non potrebbe darsi che il produttore, quando ha etichettato, abbia fatto riferimento al citato art. 3, mentre il negoziante si sia limitato a considerare “netto” il peso indicato.

In ogni caso, mi pare che, da qualunque parte la si guardi, la faccenda relativa a questo tipo di “involgenti” serva solo a fare confusione (o ad avvantaggiare impropriamente qualcuno, come nel caso in questione).

In caso contrario, le confezioni di prosciutti in cryovac godrebbero di esenzioni uniche (alluminio = prosciutto) rispetto ad ogni altro tipo di prodotti.

Sempre a proposito di cryovac & C. osservo un'altra cosa.

Il citato art. 12 del DM 21.12.1984 stabilisce due punti:

a) la definizione di involgente, e

b) quando gli involgenti sono da considerare tara

Dopodiché presenta una serie di involgenti che non sono tara tra i quali, però, non compaiono quelli tipo cryovaco alluminio, destinati ad avvolgere prosciutti cotti e crudi disossati, citati unicamente dalla risoluzione ministeriale riportata da Giulio.

D'altra parte, tale risoluzione afferma semplicemente che il concetto di involgente è applicabile ai suddetti involucri, indipendentemente dalla presenza o meno del processo di pastorizzazione, mentre non mi pare che entri nel merito di stabilire se questi involgenti siano o meno da considerare tara.

Vediamo cosa dice il punto b): Costituisce tara ogni involgente protettivo che consenta di pesare il prodotto separatamente da esso senza che ciò alteri né l'uno né l'altro.

Ma quando i prosciutti cotti e crudi disossati arrivano al punto vendita, gli involucri vengono eliminati senza che ciò alteri il prodotto (o sbaglio).

Da ciò si potrebbe concludere che questo tipo di involucri sono sì involgenti protettivi, ma sono da considerare tara: questo spiegherebbe perchè sulla confezione che hai acquistato c'è il peso della tara, peso che il negoziante deve sottrarre prima di calcolare il prezzo di vendita.

Vedi anche:

Involgente protettivo su carne fresca



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

tara, peso, involgente protettivo, confezione, prodotto, imballaggi, alluminio, peso netto, prosciutto cotto, etichetta, processo, fresco, calcolare, legge, pastorizzazione, carne

Discussioni correlate (versione beta)







IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.