Definizione di Baby Leaf

TAFF: TalkinŽabout Food Forum

Sei qui: Marketing Agroalimentare --> Definizione di Baby Leaf --> M8809

Attenzione: Stai leggendo una singola dichiarazione, che fa parte di una discussione piu' ampia dal titolo Definizione di Baby Leaf. Se desideri partecipare alla discussione è necessario che tu acceda al Forum, previa registrazione. Per maggiori dettagli puoi consultare la F.A.Q.


Oggetto: Definizione di Baby Leaf

I Baby Leaf Vegetables (BLVs) sono una tipologia di colture facenti parte delle specie ortive a foglie piccole, tenere "sfalciate" come ad esempio lattuga (Lactuca sativa L.), rucola (Eruca sativa L.), spinacio (Spinacia Oleracea), valerianella (Valerianella locusta (L.) Laterr) senape (Brassica juncea L.) e cavolo (Brassica oleracea L.) ed altre.

Un tempo considerate marginali, negli ultimi anni hanno conosciuto un notevole successo commerciale come formulazione dei vari Mix in insalate (misticanza) di IV gamma conferendo più varietà, colori, formati e texture in virtù della loro freschezza e della loro praticità d’uso oppure vendute monoprodotto.

Molti agricoltori hanno quindi orientato i propri piani di Produzione verso queste varietà di ortaggi a foglia piccola. Le specie impiegate a tale scopo hanno cicli colturali molto brevi; sono infatti raccolti a foglia intera in uno stadio di crescita precoce (crescita attiva della pianta) che varia da 20 a 40 giorni dalla semina quando hanno raggiunto i 13-15 cm di altezza e dalle 3-5 foglie. Una delle poche eccezioni è rappresentata della valerianella che viene raccolta intera, recidendo la radice 2-5 mm sotto il colletto.

Il taglio quindi avviene solo al momento della raccolta alla base delle plantule, non formando un "cespo compatto" non necessitano di taglio della lamina fogliare alla raccolta (le foglie sono disposte in modo tale che con un unico taglio vicino alla base si separano tutte); né subiranno ulteriori tagli consentendo la lavorazione della foglia (o pianta) intera e confezionamento.

La minor superficie di taglio determina/erebbe una riduzione dei danni in seguito allo sminuzzamento, dei fenomeni ossidativi, della microflora, una minor turgidità delle foglie rispetto agli ortaggi a cespo, minor suscettibilità a marciumi e imbrunimenti durante la shelf-life e un più alto tasso di respirazione (generalmente più elevato nelle foglie "più giovani").

Le foglioline vengono quindi fornite al consumo integre, caratteristica questa che le distingue dalle comuni insalate da taglio. I Baby Leaf al momento non hanno una definizione giuridica, ma sono utilizzati dal marketing per descrivere la categoria di prodotti appena analizzata.



torna alla discussione email print download award

Parole chiave (versione beta)

base, ortaggi, lattuga, freschezza, shelf life, iv gamma, confezionamento, spinaci, coltura, texture, imbrunimento, cavolo

Discussioni correlate (versione beta)









IMPORTANTE! Lo Staff di taff.biz non si assume alcuna responsabilità sui contenuti del Forum (discussioni, dichiarazioni, files allegati, e-mails, etc.), in quanto rilasciati autonomamente dagli utenti, che pertanto debbono essere considerati gli unici responsabili delle proprie azioni. Le dichiarazioni rilasciate dagli utenti non sono soggette ad alcuna moderazione; tuttavia lo Staff si riserva il diritto di intervenire eliminando o modificando, qualora lo ritenesse opportuno, i messaggi che, a seguito di controlli saltuari o di segnalazione da parte di altri utenti, venissero giudicati inopportuni per forma e/o contenuti o non rispettanti le regole del Forum.